Tematiche per l’esame di baccalaureato

PER L’ANNO ACCADEMICO 2020-2021

Tematica fondamentale

La Rivelazione cristiana di Dio:
– L’idea di rivelazione nel Concilio Vaticano I e nel Concilio Vaticano II. Sviluppi successivi e momenti maggiori della teologia del ’900.
– Spunti per una fenomenologia di Gesù: incontro con il Risorto, teologia della croce, logica della rivelazione.

Fede cristiana e coscienza credente:
– La fede cristiana e le sue forme: la fede che salva ogni uomo e la fede testimoniale del discepolo.
– La coscienza credente: fede e ragione, verità e libertà, evidenza simbolica e verità assoluta.

La mediazione testimoniale della Chiesa:
– La mediazione ecclesiale come tradizione e come testimonianza.
– La testimonianza ecclesiale: caratteri e dinamiche; elementi strutturali: parola, relazione e sacramento.
– La trasmissione della parola: Scrittura (canone e ispirazione), tradizione, magistero.

Tematica teologica

La Trinità esprime la nuova conoscenza di Dio fondata dalla sua rivelazione, compiutasi in Gesù Cristo:
– Il Nome di Dio e i nomi divini nella storia dell’alleanza.
– Il fondamento pasquale della fede trinitaria.

L’elaborazione dottrinale della fede trinitaria in alcuni momenti strategici della sua trasmissione:
– La formazione del dogma trinitario nei grandi concili e il sospetto di «ellenizzazione» del cristianesimo.
– Il differente stile teologico latino-occidentale e bizantino-orientale e la questione del «filioque».
– Il vero senso della trascendenza di Dio e le istanze della «teologia della croce».

La Trinità economica e la Trinità immanente: le missioni del Figlio e dello Spirito realizzano nella storia (economia) le relazioni eterne (teologia) e introducono così alla comunione con Dio:
– L’assioma di Rahner e le sue interpretazioni.
– Il linguaggio teologico e dogmatico per esprimere il mistero: persone e natura, sostanza e relazioni.

Tematica cristologica

La singolarità di Gesù è il principio sistematico della trattazione cristologia:
– Spunti per una comprensione del nesso verità-storia in grado di esibire la «storicità» propria di Gesù quale ragione adeguata della sua universalità e definitività.
– La singolarità di Gesù Cristo nel contesto del pluralismo religioso.

Il fondamento pasquale della verità filiale di Gesù. La mediazione definitiva e insuperabile della salvezza secondo l’alleanza:
– Gesù mediatore pasquale definitivo di rivelazione e salvezza mediante la Pasqua: un confronto con le grandi figure bibliche di mediazione (sacerdote, re e profeta).
– Il significato e il valore delle categorie teologiche usate per esprimere la salvezza compiutasi nella croce/risurrezione (redenzione, sacrificio, soddisfazione, merito).

La verità del Figlio come questione radicale della cristologia:
– L’umanità singolare del Figlio quale principio strutturale dell’identità di Gesù: la coscienza filiale di Gesù e la relazione con l’«Abbà».
– La formazione del «modello calcedonese» alla luce della problematica del rapporto tra kerigma e cultura.

Dimensione escatologica di Cristo nella sua Pasqua:
– Indicazioni orientative: la Pasqua di Cristo come «compimento» definitivo, e tuttavia in tensione alla parousía-giudizio. Dogma e teologia della parousía di Cristo. Il significato del dogma dell’Assunzione di Maria.
– Aspetti e temi particolari: esegesi di 1Cor 15; lettura situata della Costituzione Benedictus Deus; tentazioni riduttrici del discorso escatologico cristiano (come: l’interpretazione esistenziale o politica; concezioni idealistica o marxista).

Tematica antropologica

La predestinazione degli uomini in Cristo:
– Il nesso cristologia-antropologia criterio metodologico e principio architettonico dell’antropologia teologica: il recupero nella storia sino al rinnovamento conciliare (GS 22) e il senso alla luce dell’antropologia fondamentale.
– La verità dell’antropologia cristiana secondo la tesi della predestinazione: la testimonianza biblica, il dibattito storico, la proposta sistematica della predestinazione degli uomini in Cristo

L’uomo centro dell’antropologia cristiana:
– La teologia dell’imago Dei e la visione sintetica della libertà creata.
– La declinazione della libertà creata nella sua relazione al mondo, nella dimensione corporea e nella sua essenziale differenza sessuale.

La grazia come forma dell’antropologia cristiana
– Il ripensamento biblico-teologico della grazia nel contesto della predestinazione-incorporazione a Cristo.
– Il percorso della giustificazione: alla luce del dibattito storico una riflessione sul dinamismo della vita di grazia nell’uomo, dalla preparazione al merito.
– Il compimento escatologico della libertà creata.

Il peccato originale perdita della conformità a Cristo:
– L’ermeneutica del dogma attraverso la teologia biblica del peccato e l’analisi del dato magisteriale.
– La riflessione sistematica sul peccato originale: sullo sfondo della teologia del Novecento.

Tematica morale

1. Teologia morale fondamentale

Lo stato presente della teologia morale: la frammentazione, le sue ragioni storiche e i problemi teorici emergenti.

Momenti eminenti della storia della disciplina:
– Il pensiero di Agostino.
– La sintesi di Tommaso: analisi dell’atto umano e teoria della legge.
– La teologia morale separata, la casistica.

La forma morale della vita nelle Scritture:
– La tôrāh: i precetti di Mosè e la memoria storica.
– L’apporto dei profeti all’elaborazione dell’idea di Legge.
– La sapienza e la legge.
– Il compimento della Legge secondo Gesù.
– Sequela e legge.
– La parenesi apostolica.

Sintesi teorica: la forma morale della vita nella prospettiva di un’antropologia drammatica:
– Le forme originarie della vita.
– La configurazione della promessa e del comandamento mediante la vicenda.
– Il compimento della vicenda in Cristo.
– La libertà tra possibilità e scelta.

2. Morale sessuale

L’interpretazione della sessualità umana:
– L’esperienza dell’incontro tra uomo e donna.
– L’indagine delle scienze umane.
– La riflessione antropologica.

Il senso cristiano della sessualità umana:
– Radici bibliche, riferimenti tradizionali e insegnamento magisteriale circa l’amore coniugale.
– L’amore di Cristo, dono e comandamento per la relazione di coppia.

La valutazione morale della sessualità umana nelle sue principali articolazioni:
– La relazione con l’altro/a.
– Il rapporto con il corpo.
– L’interazione con la società.
– Lo sviluppo graduale.

3. Morale della vita

La nascita della bioetica e il senso della vita, nella sua accezione etico-antropologica e nel suo nesso alla Rivelazione cristiana.

La questione dell’aborto, interpretata nell’orizzonte dell’evento del nascere.

Il significato della salute, della malattia e del dolore nella loro relazione al senso del patire umano.

L’evento della morte, l’eutanasia e l’accanimento terapeutico, considerate in rapporto all’autonomia del paziente e allo sviluppo della tecnica nella medicina.

4. Morale sociale

L’etica sociale nella storia della riflessione cristiana:
– La tradizione agostiniana e tomista.
– La «dottrina sociale» della Chiesa.

La riflessione moderna sulla società:
– La critica illuminista.
– La concezione socio-politica hegeliana.
– La critica marxista.

Il problema dell’etica sociale e la risposta cristiana:
– Natura del sociale.
– Il messaggio biblico dell’Antico e del Nuovo Testamento.

I «principi» della “dottrina sociale della chiesa” come orizzonte ermeneutico per un discernimento etico teologico:
– Bene comune, personalità, sussidiarietà, solidarietà, sostenibilità.
– Il discernimento etico teologico delle principali istituzioni sociali.
– Natura dell’economia e istanza etico-sociale. Il mercato e il lavoro.
– Coscienza cristiana e responsabilità politica. Questione etica e stato democratico.
– Ordinamento giuridico e norma morale (il problema della «pena di morte» e della «guerra giusta»)

Tematica sacramentaria

1. L’iniziazione cristiana

L’Eucaristia
– Progettazione e intelligenza della Eucaristia nella struttura sacramentaria cristiana e nella sistemazione teologica, col suo rilievo come perfezione e modello dei Sacramenti.
–    La prassi e l’interpretazione della Eucaristia nella Scrittura e nei momenti fondamentali della tradizione cristiana.
–    L’Eucaristia nel mistero cristiano, memoriale (sacramento) del sacrificio di Cristo, per la costituzione della Chiesa.

Il Battesimo e la Confermazione
– Studio storico e comprensione teologica del Battesimo e della Confermazione, secondo la prospettiva e la metodologia messe in atto per l’Eucaristia.
– Prassi storica e comprensione teologica del Battesimo e della Confermazione.

2. La Penitenza-Sacramento nell’edificazione del Popolo di Dio in cammino:

– Indicazioni orientative: peccato e penitenza nella storia della salvezza.
– Aspetti e temi particolari: storia della prassi penitenziale dagli inizi fino al sec. VII, con particolare riferimento ai problemi dogmatici connessi; oppure teologia della Penitenza-Virtù in rapporto alla Penitenza-Sacramento (o teologia della contrizione, o teologia dell’accusa, o teologia della soddisfazione); oppure teologia degli effetti della Penitenza-Sacramento.

Tematica ecclesiologica

La Chiesa costituisce il popolo dei credenti provenienti da Israele e dalle genti che sorge in virtù della “nuova alleanza” sancita dalla Pasqua del Cristo morto e risorto che effonde lo Spirito:
– La “preparazione” (LG 2) della Chiesa nella storia della fede del popolo di Israele.
– Il fondamento della Chiesa di Dio nella vicenda pasquale di Gesù il Cristo.

L’elaborazione dottrinale della identità e della missione della Chiesa in alcuni momenti strategici della sua trasmissione:
– L’immagine della Chiesa emergente dal Concilio Vaticano I e in particolare dalla Costituzione dogmatica Pastor Aeternus (1870).
– Il rinnovamento della ecclesiologia del secolo XX e sua recezione da parte della Costituzione dogmatica Lumen Gentium (1964) del Concilio Vaticano II.

“Credo la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi”:
– La Chiesa è mistero di comunione: origine, strutture, dimensioni e finalità.
– Le proprietà della Chiesa: unità, santità, cattolicità ed apostolicità.